Il 26 dicembre ho preso la bicicletta e sono andato a fare un giro senza una meta precisa. Ero stanco di stare in casa dopo l'abbuffata di Natale. Le mie gambe si erano appesantite. Uscito di casa, mi sono diretto verso una strada che porta un pò fuori città. L'aria fredda mi sbatteva contro la faccia, ma ho resistito. Finalmente fuori all'aperto! Ho pedalato e ho pensato all'anno che stava per finire. Alle cose belle ricevute e ai nuovi amici conosciuti. Non vi nascondo che la tentazione di rientrare al calduccio non mi abbandonato per tutto il tempo. Però ho resistito. Ecco la parola che mi suonava in testa per tutto il tempo: resisti! E allora ho cominciato a riflettere sul senso di questa parola nella mia vita. Resisti, Giacomo, resisti perché sei un uomo e devi resistere al freddo, al caldo, alla fatica, alla vita. Devo resistere! Questo sarà il programma di questo nuovo anno. Lungo la strada ho incontrato un uomo anziano che camminava solo. Senza nemmeno conoscermi mi ha salutato. Allora mi sono fermato a parlare con lui. Mi ha trattenuto circa 15 minuti e mi ha raccontato un pò della sua vita. Ho dovuto essere paziente per ascoltarlo ma sono stato contento perché quest'uomo ha fatto un sacco di cose belle. E' stato un pompiere molto zelante. Ha avuto una vita avventurosa e ha salvato un bambino dalle fiamme. Caspita, mi sono detto: quest'uomo si che è un figo. Mentre parlava ho notato la sua felicità nel raccontarmi queste cose. Ho fatto fatica a stare lì sulla bici, al freddo, ad ascoltarlo ma ho resistito. Così quando tornato al casa ho capito che cosa devo fare quest'anno quando sono sul lavoro, con gli amici e da solo. Resistere!

Views: 13

Comment

You need to be a member of Day by Day to add comments!

Join Day by Day

About

Tony Rosa created this Ning Network.

Sostieni il nostro sito

Badge

Loading…

SALMO 23

© 2018   Created by Tony Rosa.   Powered by

Badges  |  Report an Issue  |  Terms of Service